Autore: News24 webzine

Servizi, reportage, osservazioni sul mondo, religione, filosofia, arte, artigianato. Pezzi di mosaico che compongo ogni giorno, con la penna, col pennello e l'uncinetto

Flowe: il conto che spopola fra i giovani

Accumuli “gemme” e 10 euro per ogni iscritto. Intere comunità di ragazzi virtuali e non sono già esperti di moneta elettronica

Di Simona Boenzi

La nuova “card” è ormai lanciatissima soprattutto fra i ragazzi che, rispetto ai meno esperti, già si danno da fare e hanno preso confidenza con la nuova era: quella della moneta elettronica.

Leggono i post su Facebook di chi si domanda ancora se “conviene” o “è l’ennesima truffa dello Stato” oppure “ e’ un modo per controllare i nostri soldi”.Loro no. Vanno sul concreto. Si passano codici e informazioni su altre piattaforme perché si sa “ Facebook è superato! Ci sono solo quelli che si lamentano”, ti rispondono. E come dargli torto?E allora in che consiste questo nuovo ( per noi ) metodo di pagamento? Questo spauracchio che – si sa – quando una cosa non la conosci, pensi che ci sia “la fregatura”.  Vediamo perché non è così.  Da questo momento inizia la spiegazione, nella maniera più semplice possibile .

E’ possibile acquistare un pc o un cellulare a costo zero? Sì. E’ una bufala? No!

Allora cosa si deve fare e soprattutto cosa è Flowe: è un servizio di Medionalum Banca che permette di avere un conto di pagamento online a cui viene associata una carta di debito virtuale e che opera in Italia da metà giugno 2020 e, in occasione degli acquisti natalizi ha avviato una nuova allettante promozione per acquisire nuovi clienti. Si tratta di un bonus che permette di ricevere gratuitamente 15 euro alla registrazione e 10 euro per ogni amico invitato ad aprire un conto, che è possibile convertire in buoni Amazon, Zalando, Decathlon o altri negozi. Non solo! Avrete la possibilità di accumulare punti da spendere all’interno del “Bazar” (per info maggiori visitare il sito )

Il codice fornito da noi che dovrai inserire

Vediamo più nel dettaglio come funziona il bonus 15 euro

Vai a: scarica l’app, ( o da app store per I phone o Google play)  –  apri il conto usando il codice IRENEMARC8539 e ricevi 150 gemme (da convertire in 15€) da Flowe (attenzione, senza il codice amico non riceverai il bonus)

All’apertura del conto digitale infatti, fattibile tramite App in pochi e semplici passaggi guidati avrete ovviamente un totale Euro che corrisponderà al saldo del vostro conto, e un totale di gemme che potete guadagnare compiendo azioni e spendere presso esercizi e siti di e commerce già sopra indicati

Sicura e affidabile, Flowe di Mediolanum   ha avviato una nuova allettante promozione natalizia per acquisire nuovi clienti

Il valore delle gift card rispetto alle gemme è di 1 a 10, quindi:

  • con 100 gemme potrete ricevere una Gift Card da 10 euro;
  • con 250 gemme potrete ricevere una Gift Card da 25 euro;
  • con 500 gemme potrete ricevere una Gift Card da 50 euro
  • con 1000 gemme potrete ricevere una Gift Card da 100 euro;

L’app Flowe vi regalerà 150 gemme alla registrazione e all’apertura del conto e 100 gemme per ogni amico invitato. Non mancano bonus ulteriori al raggiungimento di 10 amici invitati

Vi inserisco la mini guida per la registrazione ( presente già nella app Flowe )

  • apri l’applicazione Flowe appena installata e clicca Registrati;
  • a questo punto seguendo le istruzioni a schermo clicca su Inizia la registrazione e inserisci il numero di telefono;
  • imposta il tuo codice di accesso all’applicazione, utile anche per eseguire operazioni;
  • fatto questo riceverai un SMS per confermare il numero, la stessa cosa dovrai farla subito dopo con un indirizzo email;
  • alla richiesta del codice amico IRENEMARC8539 verifica che sia inserito il codice amico:  (per ricevere i 15€);
  • completa la registrazione facendo una foto del tuo documento d’identità (con carta d’identità e passaporto la registrazione si completerà in pochi minuti);
  • leggi e accetta la documentazione richiesta;
  • fai i selfie come richiesto a schermo;
  • conferma e aspetta la verifica da parte di Flowe (solitamente impiega 10-20 minuti e riceverai una notifica di accettazione).

A questo punto ti si aprirà la schermata iniziale, molto semplice: in alto trovi il saldo residuo attuale sulla sinistra, mentre sulla destra il saldo di gemme, e sulla parte inferiore due pulsanti: Cash In e Cash out, il primo per aggiungere fondi al conto, il secondo per inviare soldi ad amici.

Clicca Cash In e seguendo sempre le operazioni a schermo fai un versamento sul conto di almeno 1 euro, tramite la tua carta di credito. Al completamento di questa operazione riceverai 150 gemme che potrai spendere nel Bazar

Brt Guidonia – La chiusura Covid verrà considerata “Ferie”

Di Simona Boenzi

Amaro risveglio per i dipendenti della sede Bartolini di Guidonia, filiale 142. I giorni di chiusura a causa di un focolaio, rispettivamente 15, 16 e 19 ottobre 2020, disposte dalle autorità comunali, verranno “giustificate” come “ferie “. E se in tutta Italia si pone l’accento sull’ultimo Dpcm , che stringe su ristoratori, palestre, centri estetici, dall’altra, un altro fronte si trova messo al muro e preso col cappio alla gola: L’ Operaio

Eppure , di fronte a questo problema – il giurista cerca prima di tutto se vi sia una disposizione specifica che dia una risposta. In assenza, si deve ragionare sulla base delle regole generali e dei principi, tenendo conto che in molti casi vi sarà la necessità di operare un cosiddetto “bilanciamento” tra diritti: quelli di lavoratrici e lavoratori, ma anche quelli dell’impresa e della collettività

Per le attività sospese dalle varie ordinanze (per imprese o per singoli lavoratori) siamo innanzi a sospensioni per fatto non imputabile al datore di lavoro. Giuridicamente viene meno l’obbligo di pagare la retribuzione e versare i contributi, ma si può fare ricorso agli ammortizzatori sociali, in particolare la cassa integrazione guadagni ordinaria, che prevede una indennità reddituale e la contribuzione figurativa.

Una situazione che deve essere assolutamente presa in mano da autorità governative – chi ha disposto la chiusura – e datori di lavoro

Il DL 9 – ma solo per i dipendenti pubblici – dice che le assenze dovute alle misure di contenimento del contagio siano considerate come servizio ordinario e regolarmente retribuite (viene meno solo l’indennità di mensa). La stessa norma, per i pubblici, equipara la quarantena al ricovero ospedaliero.

Più incerta è la situazione di imprese e attività che non sono interessate a sospensioni obbligatorie, ma adottano misure prudenziali di sospensione o riduzione del lavoro. Non c’è questione, ovviamente, se le parti si accordano per la gestione del periodo di emergenza: lavoro a distanza, attività di aggiornamento o formazione, utilizzo di ferie o permessi

Per le sospensioni decise unilateralmente dal datore di lavoro, la regola generale è che la retribuzione sia comunque dovuta

Dovranno essere valutati i singoli casi, non potendo escludersi che la sospensione sia riconducibile all’adempimento di un vero e proprio obbligo di sicurezza e prevenzione.

Storytelling- Blair witch Guidonia

La misteriosa strega avvistata nelle campagne tiburtine

Tornarono dopo una serata trascorsa insieme ad amici , i due gemelli che sul finire degli anni 80, all’epoca adolescenti, raccontano e mostrano i segni di artigli lasciati sul torace. Sono trascorsi più di trent’anni e quella notte non l’hanno più dimenticata. La “Ritmo” color canna di fucile , arrivava da Roma e a bordo quattro amici. Verso l’una e mezza, la vettura, guidata da Carlo, uno dei gemelli, fece scendere Giulio e Roberta, a Villanova di Guidonia per poi proseguire dalla via Maremmana verso le campagne, percorrere una strada sterrata e giungere a casa. Ma qualcosa andò storto …

Aveva delle mani enormi e gli occhi neri cerchiati di sangue

La Ritmo venne trattenuta e come risucchiata in un vortice per poi svanire nel nulla. Il giorno seguente i due ragazzi vennero trovati da un ciclista mattiniero , sul ciglio della Maremmana. Accanto a loro un cane randagio che leccava insistentemente le ferite ed inizio’ a ringhiare alla vista del ciclista .

Poi iniziò ad abbaiare fino a svegliare i due giovani che mostravano ferite su tutto il corpo . Sulla schiena di entrambi rispettivamente due lettere , una “ F “ ed una “ H “ … Oggi questi due fratelli vivono in Austria . Nessuno ha mai più ritrovato la loro macchina . E nessuno ha mai creduto alla storia della “ strega “ . Eppure c’è ogni tanto chi giura di sentire dei lamenti provenire da quelle campagne.

Ogni volta che urla come una banshee, il giorno seguente accade qualcosa di nefasto”

Nel corso degli anni , si è persa la curiosità di capire cosa fosse questa strana creatura. Un essere che si è fermato nel tempo, una creatura demoniaca, il frutto di una seduta spiritica che ha scaricato forze malefiche o uno spirito che cerca di raggiungere la sua dimensione. Se avete voglia e soprattutto coraggio, provate ad attraversare quella che oggi è la località La Botte, immersa nel verde e nella tranquillità di giorno. Ma al calar del sole….. Tutto può succedere ( Simona Boenzi & Storytelling)

Cura Covid: Lattoferrina, nuova scoperta. Quanto c’è di vero?

Di Simona Boenzi

Introvabile da ieri , prese d’assalto le farmacie e ovviamente costi raddoppiati nel giro di poche ore. Parliamo della lattoferrina, che non è la pillola della felicità, ma una proteina, contenuta anche nel latte materno. ne consegue che il latte materno indebolisce il virus. Sono più che convinti all’università di Tor Vergata, a Roma. In particolar modo la ricercatrice Elena Campione, facente parte di un team di ricercatori, in collaborazione con l’università La Sapienza e quella di Padova. Titoli a caratteri cubitali sulle news da ieri, grandi quanto il bollettino quotidiano dei contagiati.

Confezioni sui siti di vendita da “0, 30, 60 e alcune arrivano a sfiorare anche gli 80 euro. Eppure, come a marzo scoppiò il caso Amuchina, oggi è la volta della Lattoferrina. Gli effetti della manipolazione mediatica indotta dai media ma i ricercatori sono più che convinti.

Latte materno come possibile cura e prevenzione Covid

Il team che ha condotto lo studio ha dimostrato che l’esperimento ha funzionato su circa cento pazienti positivi ma asintomatici o con sintomi lievi. “Una volta selezionate le persone – racconta la professoressa Campione – abbiamo iniziato a somministrare la proteina andando di casa in casa, ottenendo fin da subito risultati significativi”. La ricercatrice Elena Campione affiancata dal professore Luca Bianchi, ordinario e direttore di Dermatologia, e il professore Massimo Andreoni, ordinario di malattie infettive del Policlinico Tor Vergata, oltre a un gruppo di lavoro costituito da 32 ricercatori.

costi lattoferrina on line

Informarsi sempre, prima di restare “ipnotizzati” su tutto ciò che ci arriva. Verrebbe da dire: il Natale si avvicina regala la lattoferrina . Ironia a parte, è importante sempre ascoltare il parere del medico di base, di un farmacista ed evitare il “Fai da te “

Novità tamponi: anche dal medico di base

In arrivo anche nei laboratori privati, dal medico di base e presto nelle farmacie del Lazio

Di Simona Boenzi

Si potranno prenotare sul web i tamponi rapidi o molecolari presso i drive-in Asl della Capitale: il test verrà eseguito gratuitamente. Necessaria la prescrizione del medico di base e la tessera sanitaria.

In alternativa, da ieri è possibile effettuare anche il tampone molecolare – oltre quello rapido – presso una serie di laboratori privaticon cui la Regione ha stipulato una convenzione. In questo caso il prezzo massimo è di 22 euro, per tutti e due i tipi di test. Le strutture che eseguono il test sono 135 in totale

La decisione di permettere l’esecuzione anche del test molecolare presso i laboratori privati, e non soltanto di quello rapido come stabilito inizialmente dalla Regione Lazio, arriva a seguito di una sentenza del Tar. I giudici amministrativi si sono espressi in favore dell’ampliamento il più possibile esteso della rete di screening anti-covid, in occasione di un ricorso presentato da Artemisia Lab. ( elenco completo su http://www.salutelazio.it )